“Sono libero di scegliere quando e come utilizzare il mio tempo”: intervista a Walter Klinkon

Essere liberi di scegliere quando e come utilizzare il proprio tempo: è questo il significato dell’espressione “business libero” per Walter Klinkon, mago e formatore che lavora per importanti aziende del panorama nazionale e internazionale.

“Walter – leggiamo sul suo sito – usa la magia come mezzo e non come fine, un mezzo con cui sprona le persone a dare il meglio e a diventare la propria miglior versione di se stessi.”

Conosciamolo meglio attraverso questa intervista 🙂

#1. Prestigiatore, formatore e speaker: Walter, raccontaci il tuo percorso professionale, spiegaci in cosa consiste il tuo lavoro e su quali progetti sei focalizzato in questo momento

Cosa vuoi fare da grande? A 28 anni questa domanda mi cambiò la vita, smisi di fare il macellaio ed incomincia l’avventura da animatore turistico. Esperienza che mi ha fatto conoscere la magia, di cui mi innamorai immediatamente.

Nel frattempo studiavo teatro, clowneria, canto, improvvisazione comica e sopratutto approfondivo le tematiche relative alla crescita personale.

Tutto questo ha modellato il mio essere fino farmi diventare oggi “il Mago della Motivazione”.  Perché questo nome?  Perché mi piace dare una motivazione ad ogni azione svolta.

Uso la magia come metafora per ispirare, motivare e formare le persone: il mio spettacolo inizia quando il mio spettacolo finisce semplicemente perché le storie che racconto sono comuni alle esperienze del pubblico.

In questo momento mi dedico a tre progetti importanti.

Il primo si chiama “Conta fino a #credici”: si tratta del mio spettacolo di magia dove la fiducia nei nostri mezzi la fa da padrone. Questo spettacolo è progettato per un pubblico di famiglie o altrimenti per le aziende, dove però le storie vengono cucite su misura in base alle richieste del cliente.

Il secondo progetto si chiama “Impara a stupire” ed è un corso di magia vero e proprio dove insegno l’arte di stupire, a tutti. Dai bambini a scuola con il Format “L’ora di magia” dove mi trasformo in un mago maestro e spiego l’importanza dell’ascolto, della ripetizione e della preparazione, alle aziende dove spiego come risolvere le situazioni complicate usando le tecniche di magia e il pensiero laterale del mago.

Il terzo progetto è il Coaching dove, online, aiuto le persone a tirare fuori il meglio di se stesse per poter realizzare i propri desideri.

walter klinkon

#2. Qual è il significato che dai all’espressione “business libero” basandoti sulla tua esperienza?

Si dice spesso che il tempo è danaro, per me significa invece che il tempo è tempo e il denaro è denaro. Il business libero è questo: sono libero di scegliere quando utilizzare il mio tempo e come poter spendere il mio denaro. Dal 2006 dico spesso di aver smesso di lavorare, perché quando la passione per quello che fai supera la stanchezza nel farlo, per me non si tratta più di lavoro, ma di vita.

#3. Cosa c’è dietro le quinte della tua professione e come hai iniziato il tuo viaggio imprenditoriale?

Dietro le quinte c’è tanta gavetta. Avevo la sensazione a 30 anni che solo dopo i 40 sarei sbocciato, sapevo che non bastava una comparsata in TV per diventare un personaggio, ma il percorso andava costruito pian piano.

Ed ecco che dopo più di mille spettacoli, centinaia di ore di formazione e tanto sacrificio, (dal latino “rendere sacro”) finalmente oggi si raccoglie tutta questa grande semina cominciata nel 2003.

Proprio quella domanda 13 anni fa cambiò la mia vita, sì, perché le scuse che trovavo, le resistenze verso il cambiamento erano molte. Poi però ha avuto la meglio la follia di partire per l’ignoto, lasciare tutto e vedere come sarebbe andata a finire. Ancora oggi non so il finale, ma la trama mi piace un sacco.

#4. Quali sono state le risorse, le esperienze e i corsi che ti hanno aiutato maggiormente per crescere?

In primis, il corso più importante è stato il primo corso di magia, dove conobbi il Mago Elliot, persona squisita che mi insegnò le prime tecniche per stupire i bambini. Da lì, una serie infinita di corsi di magia e teatro, e poi il primo Pratictioner di PNL con Claudio Belotti. Da quel momento la mia comunicazione con l’esterno, ma sopratutto con me stesse ebbe un cambiamento enorme, che mi ha portato negli anni a tranquillizzare la mia parte irrequieta e ad accettare la vita per quella che è.

Altri personaggi straordinari che ho incontrato nel mio cammino sono Igor Sibaldi, Daniel Lumera e Dario Fo (oltretutto la sua voce fuori campo dà il via al mio spettacolo).

Poi una menzione speciale va a Performance Strategies dove, grazie al titolare Marcello Mancini, oltre ad aver organizzato eventi straordinari in cui da studente ho imparato un sacco, ho avuto l’onore di salire sul palco e presentare il mio show davanti ad una platea così importante.

#5. Cosa consiglieresti a un giovane che vorrebbe intraprendere un percorso simile al tuo?

Posso dire solo #credici, perché se non ci credi tu, chi ci deve credere?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *