Partire da zero e creare un business online di successo: intervista a Sara Iannone

 

Sara Iannone ha 26 anni ed è originaria di Salerno. Come scrive nel suo sito Online Marketing Italia, si definisce ‘una ragazza molto semplice, amo le piccole cose di tutti i giorni e sono sempre grata per tutto quello che ho.’

sara iannoneOggi vi raccontiamo la sua storia perchè, come noi, anche Sara ha sposato l’idea del business libero ed oggi è un esempio di come si possa riuscire a rendersi economicamente indipendenti lavorando ovunque.

Il suo campo è l’Internet Marketing, ha iniziato studiando tutte le informazioni e le nozioni che trovava gratuitamente su siti e blog dedicati a questo argomento fino a quando è riuscita ad avere il budget necessario per cominciare a mettere in pratica ciò che aveva imparato fino ad allora.

Ed oggi, dopo quasi 6 anni di studio/esperimenti/tentativi falliti e lezioni imparate, Sara ha raggiunto grandi risultati e si gode il meritato successo insieme al suo compagno, che lavora nello stesso settore. Ha aperto il suo blog con l’intenzione di dimostrare che si può davvero ottenere successo grazie ad Internet ma sopratutto per far capire che il Web è il futuro, e allora perchè non sfruttare le potenzialità che offre per raggiungere la qualità e lo stile di vita che desideriamo?

Ecco l’intervista completa che abbiamo fatto a Sara. Enjoy! 😉

1. Partiamo subito facendo qualche passo indietro: quando hai iniziato a costruire le basi per la tua attività? E qual’è stata la motivazione che ti ha spinto ad intraprendere questa strada?
Ho iniziato circa 6 anni fa a costruire le basi studiando molto questo mondo. L’internet marketing è stato per me una rivelazione perché non credevo esistesse qualcosa del genere.
La motivazione primaria è stata la situazione economica, ma anche la passione che poi è divenuta nel web. Ho sempre avuto la passione per la scrittura e così quando iniziai aprii un blog.
2. Prova a dare una definizione di “business libero”.
Business libero per me è guadagnare mentre tu stai facendo qualcosa che ti piace al di fuori del lavoro. Credo che un business libero si possa definire appunto in base alla libertà della persona che lo svolge. Puoi creare un business ed un business libero. Nel primo caso crei un’azienda e lavori tu. Nel secondo caso lavori prima tu per dare vita al progetto e poi crei rendite passive per essere libero dalla tua attività, altrimenti sei schiavo di essa.
3. Ora raccontaci qualche curiosità sul tuo modo di lavorare/vivere: com’è la tua “giornata tipo”? Quanto tempo dedichi al lavoro?
La mia giornata tipo è: sveglia alle 8:00 (sto cercando di fare di meglio!) attività fisica almeno 3-4 volte la settimana appena sveglia. Colazione e lavoro. Organizzazione del lavoro da svolgere (scrittura articoli blog, email, ecc…) cercando di dare una priorità. Cerco di mangiare sano e pochi carboidrati per non appesantire l’organismo che altrimenti “si addormenta” e mi rende meno produttiva. Pranzo e poi di nuovo lavoro se necessario oppure mi prendo il pomeriggio libero. Cammino sempre almeno un’ora al giorno. La sera di nuovo lavoro. Pianifico gli obiettivi da raggiungere. Amo lavorare di sera, la mia mente produce meglio. 🙂
4. Dal punto di vista formativo, ci sono stati dei corsi specifici che ti sono stati utili nello sviluppo della tua attività?
Non ci sono stati a dire la verità dei corsi specifici, ci sono stati diversi percorsi. Ho acquistato corsi ed ebook, ma inizialmente ho studiato le informazioni gratuite che trovavo online. Poi ho acquistato diversi ebook e fatto corsi. Tutti loro sono stati utili per la mia formazione. Ma non c’è un corso specifico che mi è stato più utile di un altro.
5. Diamo uno sguardo al lato economico: qual è l’area del tuo business più profittevole?
Il mio blog è senza dubbio il lato migliore del mio business. Mi genera clienti ed aiuto loro a risolvere i vari problemi che incontrano durante il percorso online.
sara iannone
6. E infine, cosa consiglieresti a una persona che desidera sposare il tuo stesso stile di vita/lavoro?
Un solo consiglio: sacrificare del tempo per poi non farlo più. Intendo dire: studia molto il tuo settore, informati, segui chi ha già avuto risultati, sacrifica sabati e domeniche e varie feste per lavorare. Fai ciò che il 90% delle persone non fa: lavorare duramente e costantemente. In questo modo creerai rendite e business che non ti faranno lavorare più solo per sopravvivere ma per godere il tempo poi libero con la tua famiglia. Quando hai i soldi e la tranquillità economica tutto è più semplice. Ringrazierai i giorni passati al lavoro. Meglio sacrificare 5 anni oggi che tutta una vita.
Insomma, è chiaro che il motto di Sara è 'Se vuoi, puoi' e noi non potremmo che essere più d'accordo!
Oltre che sul blog, potete trovare Sara Iannone su Youtube, Twitter e su Facebook nel gruppo 'Insolito ed Insolente Marketing' che ha creato insieme al suo compagno Stefano Manzotti.

5 thoughts on “Partire da zero e creare un business online di successo: intervista a Sara Iannone”

  1. Ivan says:

    Una fuffarola. La solita spacciatrice di segreti… Basta guardare le sue email che manda.

    Esempio: https://hostr.co/file/BTqcXpYY96iJ/Sent-100066.png
    Questa è “Laura di Verona”: https://badoo.com/profile/01303923760

    1. Monica says:

      Ciao Ivan,

      ti ringraziamo per aver lasciato un commento.
      Ci spiace sapere che la tua esperienza non sia positiva, effettivamente sembra essere proprio la stessa persona.

      Hai provato a confrontarti direttamente con lei magari?

      A presto,
      Monica

      1. Ivan says:

        Ciao Monica,
        innanzitutto grazie per aver approvato il commento (segno di grande trasparenza e professionalità da parte tua).

        Hai fatto bene a chiedermi se l’ho contattata per chiedere spiegazioni. E l’ho fatto!
        Ma ovviamente non mi ha risposto… Mi ha solo eliminato dal suo gruppo facebook!

        Vorrei inoltre farti notare anche che nella mail ricevuta ricevuta (https://hostr.co/file/BTqcXpYY96iJ/Sent-100066.png) la grafica di google adsense era vecchia di anni… e non di ieri così come scrive lei: “Laura è una bellissima donna di 44 anni di Verona (foto sopra), ed ha generato __nella giornata di ieri__ oltre $ 180 attraverso Google AdSense”.

      2. Ivan says:

        >> Ma vuoi che ti racconto qualcosa che aggiunge altra fuffa alla fuffa? 😀
        Nella sua landingpage: https://onlinemarketingitalia.clickfunnels.com/launch-2 (qui uno screen se nel frattempo la elimina/modifica: https://hostr.co/98QpiUyaTMq6 ) troverai uno screenshot di adsense con la grafica ancora più vecchia -_-

        Ho chiesto spiegazioni:
        ________
        Ciao Sara,
        innanzitutto ti faccio i miei complimenti per tua crescita! Brava davvero!
        Ti seguo da tanto tempo e non mi perdo mai una tua email 🙂

        Anche se non ho ancora comprato nessun tuo infoprodotto (spero un giorno di farlo),
        vorrei però farti un appunto sulla tua landing page. Il screenshot con la sig.ra Anna
        non mi sembra tanto realistico… La sig.ra Anna ha un screenshot di almeno 5/6/7 anni fa…

        Mi sembra strano che abbia “applicato alla lettera le istruzioni contenute in ‘Guadagnare con AdSense’ ”
        ________
        La sua risposta:

        Buongiorno Ivan,

        ti ringrazio molto per avermi contattata.

        Spero un giorno riuscirai ad acquistare almeno uno dei miei prodotti premium, così da poter toccare con mano la qualità.

        Riguardo al tuo appunto, mi occupo, insieme al mio compagno, di infomarketing da diversi anni.

        Questo e-book ha avuto versioni precedenti, ed Anna è il nostro primo caso studio.

        Per questo motivo l’account (ci tengo a precisarlo, REALE) è di qualche tempo fa.

        Perchè abbiamo volutamente inserito una prova reale che era in nostro possesso.

        Oggi Anna ha ben 12 siti web in nicchie diverse, far vedere un account con 6.000 dollari di reddito AdSense porterebbe le persone a non credere.

        Non vogliamo depistare le persone.

        Un forte abbraccio.
        SARA IANNONE
        ____________________________________________________________________________________

        Adesso traete voi le vostre conclusioni… Io ormai l’ho già etichettata (come ho scritto nel mio primo commento).

        1. Monica says:

          Ciao Ivan,

          innanzitutto mi scuso per il ritardo nel risponderti!

          Ti ringraziamo poi per averci messo al corrente della tua esperienza con Sara, proveremo a far luce sulla questione e a chiederle spiegazioni in merito.

          A presto,
          Monica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *