Avere la forza e il coraggio di cambiare tutto e di darsi il permesso di inseguire i propri sogni: Lorenzo Olivieri

“Cambiare tutto e rinascere”: è questo che è accaduto a Lorenzo Olivieri quando ha deciso di intraprendere il proprio viaggio imprenditoriale, abbandonando un lavoro come dipendente e abbracciando quella che era sempre stata la sua passione.

Lorenzo oggi è un Digital Event Organizer ed è co-fondatore e presidente di Incitement Italy.

In questa intervista ripercorre insieme a noi le tappe del suo cammino e ci racconta i suoi progetti, attuali e futuri. Seguiteci!

#1. Lorenzo, grazie per aver accettato di rispondere alle nostre domande. Partiamo dal progetto Incitement Italy: racconta ai nostri lettori di cosa si tratta e come hai iniziato questa avventura.

Grazie Monica e Jessica per l’invito, per me è un grande onore essere qui 🙂

Incitement Italy è il “ramo italiano” del movimento di imprenditoria sociale Incitement fondato l’11 Novembre 2011 in Malesia da Daniel De Gruijter e Zikry Kholil.

Per rispondere alla tua domanda su come ho iniziato questa avventura racconto una storia.

Daniel & Zikry, due giovani amici e colleghi, durante uno dei maggiori eventi di crescita personale e professionale al mondo, Awesomeness Fest organizzato dall’azienda Mindvalley, hanno pensato di dar vita ad una serie di eventi, appunto chiamati Incitement.

L’obiettivo era poter ispirare un cambiamento positivo nel mondo, aiutare le giovani generazioni nella propria crescita professionale, connettere nuove idee, divertirsi e soprattutto creare progetti che possono offrire soluzioni a problematiche sociali, dove i governi e le istituzioni non arrivano.

Dal 2011 al 2014, il movimento Incitement si estese in oltre 37 paesi nel mondo. Ad ottobre del 2014, durante un viaggio che ho deciso di intraprendere a Kuala Lumpur in Malesia per visitare gli uffici dell’azienda Mindvalley, ho conosciuto grazie alla mia cara amica e collega Diletta Marabini il movimento Incitement.

Alla fine di quell’anno ancora si vociferava di una crisi che stava invitando molti giovani italiani a spostarsi all’estero, e personalmente anche io iniziai a farci un pensiero, ma non era solo questa la ragione.

La forza che mi ha spinto in questo viaggio in Asia è stata la consapevolezza dei miei valori. Mi ero reso conto che nessuna realtà italiana era in linea con i miei valori più profondi.

Per questo motivo, durante una chiacchierata con Diletta davanti ad una zuppa malese e ad un buon bicchiere di vino italiano, sotto un grattacielo di Kuala Lumpur ci siamo resi conto di avere nel profondo di noi stessi, gli stessi valori e come in una congiunzione astrale, eravamo li a pensare le stesse cose e ad avere gli stessi progetti professionali e sociali per il futuro.

E, ad un certo punto, Diletta mi disse “Lorenzo perchè non portiamo noi questo cambiamento così atteso in Italia? Incitement è esteso in oltre numerosi paesi nel mondo (ad oggi oltre 40) e manca l’Italia. Tu organizzi eventi e sei il fulcro di un grande network nazionale e internazionale, io mi occupo di Digital Marketing e Life Coaching.”

Tutti e 2 abbiamo una grande missione nel sociale, insomma tutto in un attimo è stato chiaro!

Abbiamo iniziato subito a progettare e a focalizzare l’attività sociale del movimento Incitement Italy, in 3 aree: Innovazione dell’Educazione, Supporto all’imprenditoria Sociale Giovanile e Cooperazione Internazionale.

Cosa abbiamo realizzato in questi 2 anni e quale visione abbiamo del futuro? Lo potete trovare nella relazione sociale del biennio 2015/2016.

#2. Sei un Digital Event Organizer: puoi spiegare in cosa consiste questa professione e il tuo lavoro per chi non la conosce?

Sì, la mia attività professionale come avete detto, si può riassumere in 3 parole:

Digital: credo che il mondo del Web sia la piattaforma più democratica al mondo. Le rivoluzioni che un tempo nascevano in piazza, ora nascono e prendono vita dal Web.

Qui ho deciso di far nascere i miei progetti sociali e di operare ogni giorno per dar vita ai grandi cambiamenti che questo periodo storico ci offre.

Event: vivo di eventi da quando ero ragazzino facevo il DJ in discoteca, organizzavo le feste di istituto, feste private e festival musicali.

Sono da sempre all’interno di quel gruppo di persone che si prende la responsabilità di lanciare nuove iniziative, eventi culturali, sociali, di divertimento. Grazie a questi eventi, connettiamo mondi e facciamo nascere nuove idee, progetti e amicizie.

Gli eventi sono la linfa vitale del mondo ed io sono tra quelli che accendono la miccia ai nuovi progetti che nascono 🙂

Organizer: sin da bambino ho un debole verso l’organizzazione e pianificazione a lungo termine. Oggi ad esempio sto già pensando a cosa organizzare a dicembre del 2018.

Questa mia dote mi ha dato l’opportunità di trasformare una delle mie più grandi passioni, gli eventi, in un lavoro. Grazie alla specializzazione con L’ Accademia Fiera Milano (una delle TOP Italiane) mi si è aperto il mondo che sognavo da adolescente.

Oggi oltre ad organizzare eventi, in 3 progetti professionali – Incitement Italy, la compagnia di Viaggi Mistici CHAKRUNA e la Scuola Yoga della mia cara maestra Silvia Salvarani – molti colleghi mi chiedono consulenze di organizzazione eventi.

Visti i numerosi impegni ho deciso di accettare solo le consulenze di eventi che hanno una portata nazionale o internazionale. Il mio strumento principe di comunicazione è il mio blog.

lorenzo_olivieri

#3. Cosa significa per te avere un “business libero”?

Avere un business libero per me significa svegliarmi la mattina e decidere liberamente su cosa lavorare e perchè.

Questo mi aiuta a pensare in maniera leggera, senza troppi schemi mentali e a decidere di intraprendere cambiamenti radicali, viaggi, e spostamenti senza quelle zavorre che un business dipendente può portarti sia nella vita professionale che personale.

Sono uno spirito libero e anche se tutto questo necessita di un grande coraggio giornaliero, sento che è la strada giusta per me. Credo nel concetto di donare la propria vita per un ideale, scoprire cosa si crede giusto e dedicarci tutte le forze.

Ho deciso di donare me stesso nei progetti in cui opero e sono felice che ogni persona con cui collaboro abbia deciso di fare la stessa cosa. Per me vivere in una comunità di amici, colleghi e professionisti che hanno questa visione è vitale, perchè è ciò che ho sempre sognato sin da bambino.

#4. Quali sono i libri, i corsi, le risorse e le esperienze che ti hanno aiutato maggiormente nel tuo percorso professionale?

Mi piace vedere il mio percorso professionale come un continuo apprendimento, una grande scuola, e per questo motivo cito 5 libri che fino ad oggi hanno guidato la mia professione.

Il libro di Peter Kelder sui Cinque Riti Tibetani: grazie a questa disciplina ho guarito prima un tremendo acufene (ronzio) all’orecchio destro, poi ogni sfera della mia vita. In seguito agli studi con la mia maestra yoga abbiamo dato luce anche al sesto e settimo rito e alla scuola per insegnanti specializzati.

Lo Yoga, La Meditazione, i Mantra sono gli strumenti che mi aiutano a mantenere alto lo spirito, la visione e la forza interiore.

La Scuola Degli Dei” di Stefano D’Anna: posso dire che Incitement Italy è nato anche grazie a questo libro.

Il giorno prima del lancio del primo evento del movimento, io e Diletta come puoi immaginare eravamo in leggera ansia. Ad un tratto è apparso questo libro che tenevo tra gli scaffali da ormai un anno e dalla prima pagina letta, ho percepito subito la mia integrità che era presente in quella ansia e grazie alle parole del Dreamer (protagonista del libro) tutto si è fatto chiaro, forte e leggero.

La Biografia di Richard Branson, “Il business DIVERTE“: fino ad ora è la biografia che più mi tocca dentro a livello professionale. La storia di Branson mi aiuta a guardarmi dentro e comprendere a fondo lo scopo per cui faccio il mio lavoro. In fondo amo tutte le persone che vivono la propria vita professionale con stile e con un sano modo di essere una rockstar.

Strategia Oceano Blu” scritto da W. Chan Kim e Renée Mauborgne: è il libro che illumina tutti miei processi di creazione di nuovi progetti. Mi aiuta a tracciare la direzione delle nuove iniziative che ogni anno mi vengono proposte o che decido di intraprendere.

Infine “Zohar – Il libro dello splendore“: è la principale fonte d’ispirazione della Kabbalah e mostra la sublime saggezza delle caratteristiche metafisiche del creato. Studio Kabbalah dal 2011 e questa antica fonte di saggezza ebraica guida i miei più profondi processi mentali e spirituali.

#5. Che consiglio daresti a un giovane che vuole intraprendere un percorso simile al tuo?

Sin da ragazzino ho ascoltato sempre i consigli e le visioni delle persone che ammiro. Quello che posso dire è questo: non abbiate paura di avere degli Idoli, ma siate bravi nel trasformare questi Idoli in Mentori, poi in Colleghi e poi in Amici.

In fondo, quello che ammiriamo nelle persone che abbiamo di fronte è lo specchio dei nostri più grandi talenti, che non aspettano altro di uscire fuori e donarsi al mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *