Creatività e cambiamento: ecco come Alice Poli ha scelto di seguire i propri sogni

Il suo nome è Alice, ed è nata a Ravenna nel 1978. Di lavoro fa la fotografa e l’artista a Perth, in Australia, dove è volata insieme al marito e al figlio.

Ama viaggiare, immortalare i luoghi che visita e connettersi emozionalmente con le persone che ritrae. Alice emana energia e originalità, proprio come le sue tele piene di colori.

Le abbiamo chiesto come mai ha deciso di trasferirsi in Australia e in che modo sta impostando il suo lavoro verso la libertà che desidera, ecco cosa ci ha risposto!

#1. Ciao Alice, grazie per aver accettato l’intervista! Sul tuo sito scrivi che la tua base è Perth. Come mai hai scelto di lasciare l’Italia per l’Australia?

Ciao ragazze, innanzitutto grazie a voi per avermi coinvolto.creatività alice poli

Ho scelto di lasciare l’Italia per l’Australia perché da anni insieme a mio marito e mio figlio avevamo il progetto di fare questa esperienza fuori dalla nostra comfort zone e quindi di rimetterci in gioco, approfondire l’inglese (e qui altro che inglese: dopo un anno le nostre orecchie si devono abituare, invece nostro figlio di 7 anni parla già benissimo!) e conoscere tante nuove persone e culture.

L’ Australia è da sempre nel cuore di mio marito che da 15 anni suona e insegna in Italia il didgeridoo quindi mi ha portato qui in viaggio altre volte e ne abbiamo già visitata una buona fetta.

Ci mancava proprio il Western Australia ed eccoci qua!

#2. Ci sono altre passioni o progetti che ti permettono di essere indipendente economicamente, oltre la fotografia?

Sono appassionata di arti visive, quindi fanno parte del mio mondo anche l’illustrazione, la pittura oltre che la fotografia e in questo momento sto esponendo in alcuni locali e gallerie un po’ di quadri che dipingo nel mio studio/cortile 🙂

Per ora c’è stata solo una vendita ma sono all’ inizio quindi spero di contribuire a colorare i muri della case di tante persone con le mie tele!

#3. Cosa significa per te essere libera di seguire le tue passioni?

Significa avere tempo necessario per creare quello che amo, non andare contro i miei ritmi e decidere della mia vita.

Solo così sono libera di seguire le mie passioni senza forzature, quindi sto lavorando sodo per creare la mia attività on line e proseguire con i miei sogni che stanno diventando reali.

#4. Raccontaci un episodio lavorativo che ricordi con particolare affetto!

creatività alice poliRicordo un bellissimo e intimo matrimonio di una coppia brasiliana qui a Perth, eravamo sulla spiaggia e io facevo le foto ovviamente.

Era il mio primo servizio tipo “film”, non avevo mai scattato ad un matrimonio di due bellissime persone su una spiaggia da sogno con il cerimoniere che sistemava il tavolino, la radio con la canzone della marcia nuziale, le candele sulla sabbia e solo quattro amici testimoni.

E’ stato veramente interessante e ricordo con molto affetto questa coppia e questa giornata nuova.

#5. Sappiamo che ti stai organizzando per vivere la tua vita ed il tuo lavoro in modo completamente libero. Cosa stai facendo concretamente per raggiungere questo obiettivo?

Concretamente sto seguendo un percorso di coaching per sviluppare al meglio il mio futuro sito che sarà un ritrovo per chi ama la creatività, con all’interno tutti i miei lavori: le tele, le illustrazioni, degli omaggi da scaricare per sentirsi un po’ artisti e dei tutorial sulla creatività 🙂

E’ un lavoro duro preparare il sito, non credevo!

#6. Hai scritto un libro “Siamo arrivati su Oz – l’Australia in lungo e in largo”. Cosa ha significato per te questo libro nel tuo percorso verso la libertà?

In realtà sono pessima per quanto riguarda il self marketing, quindi tutti gli sforzi che la realizzazione alice poli creativitàdell’ebook sta richiedendo hanno un valore ed un significato più forte e profondo.

Certamente è molto appagante vedere che qualcuno da chissà quale parte del mondo acquista qualcosa di tuo grazie al web, che altrimenti non sarebbe potuto esistere.

Ho in programma un altro ebook, e questa volta racconterà di un viaggio diverso 🙂

#7. Quale consiglio ti senti di dare a chi vuole costruire il proprio business libero?

Il mio consiglio è di essere “martellanti” con noi stessi, la perseveranza deve svegliarsi con noi alle 5.30 del mattino e addormentarsi con noi la sera.

Dipende un po’ dal tempo che si ha a disposizione per il periodo di transizione, ma comunque rimanere sempre concentrati sul nostro obiettivo.

Io faccio molta fatica, son sempre distratta da tante cose e da mio figlio ma riuscirò nel mio intento come tutti quelli che davvero lo vogliono 🙂 Buon business libero!

Se i progetti di Alice ti hanno incuriosito, puoi sbirciare con più calma sul suo sito oppure dare un’occhiata sul profilo Facebook.

🌐🌐🌐🌐🌐🌐🌐🌐🌐🌐🌐🌐🌐🌐🌐🌐🌐🌐🌐🌐🌐🌐🌐🌐🌐🌐🌐🌐🌐🌐🌐🌐🌐🌐🌐🌐

PS. In questi pochi mesi grazie a Business Libero abbiamo avuto la possibilità di raccontare tante storie che speriamo vi siano state in qualche modo utili per la vostra realtà, ma siamo sempre alla ricerca di nuove esperienze da condividere!

Come sempre quindi, se conosci qualcuno che ha le caratteristiche di libertà che stiamo cercando o se tu stesso/a ti ritrovi in quello che raccontiamo e scriviamo, non esitare a contattarci tramite il blog oppure direttamente sulla pagina Facebook. Grazie 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *